HUMANITIES:FILOSOFIA,LETTERATURA,ARTE,ARCHITETTURA,SOCIETÀ,COMUNICAZIONE:TOPOLOGIA,FISICA,FULLERENE

lunedì 12 aprile 2021

Guido Tonelli: Tempo. Il sogno di uccidere Chrónos, Feltrinelli


GUIDO TONELLI Tempo. Il sogno di uccidere Chrónos


Guido Tonelli in "Tempo. Il sogno di uccidere Chrónos" dell'Editore Feltrinelli esamina, con acribia, il concetto di tempo declinato dai greci in Chrónos, Kairòs, Aion e che poi ha conosciuto la riflessione di Agostino.


È la fisica moderna che imprime una svolta radicale al concetto di tempo: dopo Newton a Einstein e Planck nulla è più come prima.


Dal semplice concetto comune di Tempo si è passati allo Spazio-Tempo e ai suoi rapporti con la Massa-Energia e le particolarità del Tempo inghiottito dai buchi neri.


Indice dei Contenuti

  • La Singolarità del big-bang e il Tempo
  • Il Tempo mitico ed i Presocratici
  • Le Fisica e le due Culture
  • Il Tempo per S. Agostino
  • Il Tempo sociale ed il Tempo interiore     


  • La Singolarità del big-bang e il Tempo


Il mondo origina da una Singolarità ovvero dal big-bang: prima c'era il Tempo?  


  • Il Tempo mitico ed i Presocratici


Esisteva il tempo della narrazione, del mito che offriva un'interpretazione dell'uomo e del cosmo: il Chrónos, il Kairòs, l' Aion.

I filosofi Presocratici, Talete, Anassimandro, Anassimene, Pitagora, Leucippo e Democrito con la loro filosofia materialistica, sono i primi a superare la dimensione mitica dello sguardo e avviano un'interpretazione che, a ragione, può essere definita "scientifica" ante litteram. 


  • La Fisica e le due Culture


Dopo la nuova fisica, occorre un nuovo sguardo sul Tempo anche da parte delle Scienze umanistiche che possono e devono essere protagoniste, a pieno titolo, in questi nuovi orizzonti di pensiero. 

Non a caso, Guido Tonelli sollecita un dialogo tra le due culture. 


  • Il Tempo per S. Agostino

Agostino afferma il valore della dimensione dell'interiorità «in interiore homine habitat veritas» accanto all'importanza delle relazioni con l'altro «non intratur in veritatem nisi per caritatem».

Il presente, il passato ed il futuro di S. Agostino non possono non confrontarsi col tempo relativistico e quantistico e le peculiarità del mondo dell'infinitamente piccolo.

Se esiste il Tempo del Cosmo non è da meno il tempo sociale e di lavoro e soprattutto il tempo di vita delle nostre esperienze, quello personale e dell'interiorità.


  • Il Tempo sociale e il Tempo interiore  


Aspettative, ideali e relativo impegno nella vita sociale costituiscono l'essere umano e consentono di esperire la ricerca di senso di sé e del cosmo.

Senza questi aspetti il cosmo sarebbe muto e di fatto esisterebbe solo in sé e per sé ma non sarebbe esperito dai viventi.  


Nessun commento:

Posta un commento